IL SEGNO DI RISSER

a cura di Emanuele Di Ciaccio

DESCRIZIONE

Joseph C. Risser descrisse per primo quello che ora è chiamato il segno di Risser nel 1958.

Risser ha osservato che lo stato di ossificazione dell’apofisi iliaca era associato allo stato della maturità scheletrica spinale di un paziente, un’informazione critica nella gestione della scoliosi adolescenziale. Nei suoi studi sulla progressione della scoliosi, dimostrò che “l’ossificazione dell’apofisi iliaca si era dimostrato un eccellente segno fisiologico per indicare il completamento della crescita vertebrale” (1).

 

COME IDENTIFICARLO

Risser ha diviso i passaggi di ossificazione e fusione dell’apofisi iliaca in sei fasi (Risser Stages 0-5), con i numeri più alti che descrivono l’avanzamento verso la maturità scheletrica. Lo Stadio 0 descrive una radiografia su cui non si vede il centro di ossificazione nell’apofisi, mentre lo Stadio 5 rappresenta l’ossificazione completa e la fusione dell’apofisi iliaca.

Il segno di Risser è validato (2) ed ha un’affidabilità interosservatore accettabile (3).

LIMITI

I radiologi hanno individuato come limite le tecniche di acquisizione radiografica che possono influenzare il giudizio dell’operatore. (4)

L’interpretazione delle radiografie può rivelarsi più complessa rispetto a quella dei disegni proposti, in particolare nell’individuazione di uno stadio definito di Risser 4. (5)

Un ulteriore limite del segno di Risser, è la non perfetta concomitanza degli stadi di ossificazione con il picco di crescita. (6)

 

CONCLUSIONI

Il segno di Risser è un eccellente strumento di valutazione della maturità scheletrica, che va associato ad altri criteri valutativi al fine di predire al meglio il rischio di evoluzione scoliotica.

Questo e molti altri contenuti nel Corso Superiore Scoliosi

che si terrà a Milano 11 al 14 settembre 2018

Docente Emanuele Di Ciaccio 

organizzato da AIRPG in collaborazione con la 

Université Internationale Permanente de Thérapie Manuelle UIPTM di Philippe E. Souchard

CLICCA QUI PER MAGGIORI INFO

  1. Risser JC. The iliac apophysis; an invaluable sign in the management of scoliosis. Clin Orthop. 1958;11:111–119
  2. Goldberg MS, Poitras B, Mayo NE, Labelle H, Bourassa R, Cloutier R. Observer variation in assessing spinal curvature and skeletal development in adolescent idiopathic scoliosis. Spine (Phila Pa 1976) 1998;13:1371–1377. doi: 10.1097/00007632-198812000-00008
  3. Reem J, Carney J, Stanley M, Cassidy J. Risser sign inter-rater and intra-rater agreement: is the Risser sign reliable? Skeletal Radiol. 2009;38:371–375
  4. Izumi Y. The accuracy of Risser staging. Spine (Phila Pa 1976) 1995;20:1868–1871. doi: 10.1097/00007632-199509000-00004
  5. Souchard P. Déformations morphologiques de la colonne vertébrale. Traitement physiothérapique en Rééducation Posturale Globale-RPG. Elseveir Masson (2015)
  6. Little DG, Song KM, Katz D, Herring JA. Relationship of peak height velocity to other maturity indicators in idiopathic scoliosis in girls. J Bone Joint Surg Am. 2000;82:685–693

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *