PLESSO BRACHIALE – Corso Manualità specifiche 13-17 aprile 2019

Conoscere il plesso brachiale è un requisito fondamentale per poter frequentare con buon profitto il corso superiore di Daniel Reis: MANUALITÀ SPECIFICHE SU NERVI, ARTERIE E MENINGI 13-17 aprile 2019. Questo corso darà la possibilità di frequentare i 2 corsi Craniali con lo stesso docente. il primo corso sarà “Craniale 1: le membrane di tensione reciproca e la vascolarizzazione: è previsto in data 15-17 novembre con sede da definire. “Craniale2: i nervi cranici” deve ancora essere programmato e lo sarà sicuramente nel 2020.

Vediamo di capire nel dettaglio la conformazione del plesso attraverso il disegno in evidenza.

Il plesso brachiale e’ formato dalla quinta, sesta, settima e ottava radice cervicale (chiamate C5,C6, C7, C8) e dalla prima radice a livello toracico (T1).
Le radici si fondono fra loro dando origine ai cosiddetti tronchi primari (nel disegno in Blu).

Dalla fusione di C5 con C6 ha origine il tronco primario superiore TPS dal quale parte il nervo sovrascapolare che serve per innervare i muscoli spinati.

La radice di C7 continua come tronco primario medio TPM e rappresenta una sorta di “rafforzamento” nervoso. Si distribuisce in parte, sia nei territori delle radici superiori (dando un contributo al muscolo bicipite) sia nei territori inferiori, aiutando prevalentemente i muscoli estensori ( tricipite, estensori del polso e delle dita).

Le ultime due radici, C8 e T1, si fondono insieme dando origine al cosiddetto tronco primario inferiore TPI dal quale derivano i nervi ulnare e mediano per la mano.

I tronchi primari a loro volta si dividono in rami nervosi che si intrecciano nuovamente a formare le cosiddette corde (in verde). Le corde sono tre e si dispongono intorno all’arteria succlavia.

In rapporto alla loro posizione rispetto all’arteria succlavia, sono denominate:

Corda laterale da qui nascono il nervo muscolocutaneo che innerva il bicipite e la metà laterale del nervo mediano. Il nervo mediano e il nervo ulnare sono i due nervi che innervano la mano, sono responsabili della sua funzione motoria ma anche della sua funzione sensitiva.

Corda mediale da qui nascono la metà mediale del nervo mediano che si fonde con l’altra radice e da’ origine al nervo mediano e il nervo ulnare.

Corda posteriore da qui nascono il nervo ascellare, che innerva il deltoide,  e il nervo radiale, destinato al tricipite e ai muscoli estensori del polso e delle dita.

SOURCE APLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *