I calciatori con una maggiore rigidità dei muscoli posteriori della coscia o dei quadricipiti presentano un rischio statisticamente più elevato per una conseguente lesione muscolo-scheletrica.

Am J Sports Med. 2003 Jan-Feb;31(1):41-6.

La Flessibilità muscolare come fattore di rischio per lo sviluppo di lesioni muscolari nei calciatori professionisti di calcio. Uno studio prospettico

Witvrouw E1, Danneels L, Asselman P, D’Have T, Cambier D.

BACKGROUND:
La costrizione muscolare è spesso postulata come un fattore di rischio intrinseco per lo sviluppo di una lesione muscolare. Tuttavia, esistono pochissimi dati prospettici per dimostrarlo.

IPOTESI: Una maggiore rigidità muscolare identifica un calciatore a rischio per una successiva lesione muscolo-scheletrica.

DISEGNO Dello STUDIO:
Studio di coorte prospettico.

METODI:
Abbiamo esaminato 146 giocatori di calcio professionisti di sesso maschile prima del campionato di calcio belga 1999-2000.
Nessuno dei giocatori aveva avuto una storia di lesioni muscolari agli arti inferiori nei 2 anni precedenti.
La flessibilità del bicipite femorale, del quadricipite, dell’adduttore e del polpaccio di questi giocatori è stata misurata goniometricamente prima dell’inizio della stagione.
Tutti i giocatori esaminati sono stati monitorati per tutta la stagione per registrare gli infortuni successivi.

RISULTATI:
I giocatori con lesioni muscolari a carico dei muscoli posteriori della coscia (N = 31) o del quadricipite (N = 13) hanno mostrato una flessibilità significativamente inferiore in questi muscoli prima della lesione rispetto al gruppo non infortunato. Non sono state riscontrate differenze significative nella flessibilità muscolare tra i giocatori che hanno subito un infortunio al muscolo adduttore (N = 13) o un infortunio al muscolo del polpaccio (N = 10) e il gruppo non infortunato .

CONCLUSIONI:
Questi risultati indicano che i calciatori con una maggiore rigidità dei muscoli posteriori della coscia o dei quadricipiti presentano un rischio statisticamente più elevato per una successiva lesione muscolo-scheletrica.

SIGNIFICATO CLINICO:
Il test della flessibilità dei muscoli posteriori della coscia e del quadricipite nell’avvio di stagione può identificare i giocatori di calcio maschi a rischio di sviluppare infortuni a carico dei muscoli posteriori della coscia e del muscolo quadricipite.

Copyright 2003 American Orthopedic Society for Sports Medicine

Lo Stretching Globale Attivo SGA-Souchard è sicuramente il modo più intelligente per mantenere una buona flessibilità muscolare e prevenire così gli infortuni.

L’approccio dello SGA-Souchard prevede una serie di caratteristiche di esecuzione che ne fanno uno strumento insostituibile:

👍🏻lentezza delle progressioni,
👍🏻 tempo di mantenimento dell’allungamento,
👍🏻 controllo dei compensi, 
👍🏻 contrazioni a bassa intensità dei muscoli stirati,
👍🏻 attenzione che viene sempre posta all’allungamento dei muscoli della colonna vertebrale,
 👍🏻espirazione profonda

IL CORSO DI SGA-SOUCHARD  ORGANIZZATO DA AIRPG IN COLLABORAZIONE CON LA  UNIVERSITÉ INTERNATIONALE PERMANENTE DE THÉRAPIE MANUELLE UIPTM DI PHILIPPE E. SOUCHARD

DOCENTE: ROMEO PELLEGRINI

RIMINI: 28-30 GIUGNO 2019


L’AQUILA : 20-22 SETTEMBRE 2019

COSTO 420€
ECM PREVISTI

PROGRAMMA
CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA PAGINA DEL CORSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *