Pratica di Stretching Globale Attivo per il miglioramento delle prestazioni fisiche dei praticanti di Judo

La pratica regolare di 10 settimane delle auto-posture SGA ha aumentato la flessibilità della catena posteriore dei praticanti judo e le prestazioni di salto verticale.

Al fine di analizzare la pratica dello Stretching Attivo Globale (SGASOUHARD) sul miglioramento delle prestazioni fisiche nei praticanti judo, 12 atleti maschi della Federazione Judo di Sergipe (Federação Sergipana de Judô), sono stati divisi in due gruppi: Experimental Group (EG) e Control Group (CG). 

Per 10 settimane, l’EG praticava auto-posture SGA e il CG praticava esercizi calistenici assortiti. Tutti sono stati sottoposti ad una serie di test (prima e dopo): forza dell’impugnatura, flessibilità, forza muscolare degli arti superiori, forza di trazione isometrica, forza muscolare degli arti inferiori (salto squat – SJ e salto contromovimento – CMJ) e Tokui Waza test. 

A causa del numero limitato di persone nel campione, i dati sono stati considerati non parametrici e quindi abbiamo applicato il test Wilcoxon utilizzando il software R versione 3.3.2 (R Development Core Team, Austria). 

La dimensione dell’effetto è stata calcolata e considerato statisticamente significativo i valori p ≤ 0,05. Per quanto riguarda i risultati, le differenze statistiche di EG sono state evidenziate in termini di flessibilità, forza muscolare dei muscoli degli arti superiori e degli arti inferiori (CMJ), con un guadagno di 3,00 ± (1,09) cm, 0,42 ± (0,51) m e 2,49 ± (0,63) cm, rispettivamente. 

Il CG presentava solo una differenza statistica nel test degli arti inferiori (CMJ), con un guadagno di 0,55 ± 2,28 cm. 

Pertanto, i risultati principali hanno evidenziato differenze statistiche prima e dopo nell’EG nella flessibilità, forza muscolare (CMJ) degli arti superiori e degli arti inferiori, con un guadagno di 3,00 ± 1,09 cm, 0,42 ± 0,51 m 2,49 ± 0,63 cm, rispettivamente. 

D’altra parte, il CG presentava una differenza statistica solo per il test CMJ degli arti inferiori, con un guadagno di 0,55 ± 2,28 cm. 

La pratica regolare di 10 settimane delle auto-posture SGA ha aumentato la flessibilità della catena posteriore dei praticanti judo e le prestazioni di salto verticale (CMJ).

Parole chiave: Stretching attivo globale, judo, forza

CLICCA SULL’IMMAGINE per leggere l’articolo completo

IL CORSO DI SGA-SOUCHARD  ORGANIZZATO DA AIRPG IN COLLABORAZIONE CON LA  UNIVERSITÉ INTERNATIONALE PERMANENTE DE THÉRAPIE MANUELLE UIPTM DI PHILIPPE E. SOUCHARD 

DOCENTE:
ROMEO PELLEGRINI

RIMINI:
28-30 GIUGNO 2019

L’AQUILA :
20-22 SETTEMBRE 2019

COSTO 420€
ECM PREVISTI

PROGRAMMA
CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA PAGINA DEL CORSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *